Il tè si può fare freddo?

Il tè si può fare freddo?

Bere Tè è e deve essere un piacere totale e quindi ognuno di noi deve berlo come meglio lo gradisce, quindi siete autorizzati a farlo freddo sopratutto nel periodo estivo.

Arriva l’estate e la domanda è:

  • Il tè si può fare freddo?
  • Certamente! Ce ne sono tanti

Il tè è ottimo d’estate, perchè aiuta a rimanere idratati, integra i sali minerali persi con la sudorazione. E’ senza zucchero, cosa non irrilevante visto che tutte le bevande che vengono proposte sono piene di zuccheri e quant’altro, così le calorie aumentano!

La teina presente nella tè ci aiuta a mantenerci vigili e concentrati al lavoro. Bevendo tè si attenua la fame e la voglia di dolce, ci salva da una digestione lenta, che penalizza i pomeriggi in ufficio.

Insomma bere tè fa bene! Anche d’estate!

E il modo migliore per prepararlo qual’è?

Ci sono piu’ modi, dal piu’ tradizionale che facevano le nostre mamme: prepararlo caldo, lasciarlo raffreddare, poi metterlo in frigorifero. Noi consigliamo due metodi, entrambi danno ottimi risultati in termini di gusto.

  • Avete fretta e poco tempo: per 1 litro mettete in infusione circa 10/12 gr di tè o infuso di frutta, che sono circa 2 cucchiai pieni, aggiungete 500ml di acqua calda, se è un tè attenzione alla temperatura consigliata. Finito il tempo di infusione, filtrate e aggiungete dei cubetti di ghiaccio, fino a renderlo fresco come desiderate.
  • Avete tempo e riuscite a programmare: per 1 litro mettete in infusione circa 10/12 grammi di tè o infuso di frutta, in 1 litro di acqua fredda in frigorifero, per circa 5/6 ore, consigliamo la notte, e poi alla mattina lo filtrate, ed è pronto da bere già fresco.

Poi vi consiglio di liberare la vostra fantasia. L’estate ci aiuta perchè c’è tanta buona frutta e verdura, che possiamo creare dei frullati, frappè o dei cocktail al tè che entusiasmeranno i vostri amici.

Qualche idea?

Frullato: con pesca, albicocche, mela, infuso di tè verde alla menta. Frullate il tutto con ghiaccio a piacere.

Frappè: latte di mandorla, banana, cacao, spezie, tè verde in polvere matcha, miele. Frullate con ghiaccio, fino a che diventi un liquido denso.

Sangria al tè: infusione di tè nero ai frutti esotici o all’arancio o un semplice tè nero Assam, aggiungere frutta tagliata grossolanamente, ghiaccio e vodka o mrtini secco a piacere. Lasciare marinare un pochino al fresco e poi servire.

Potete divertirvi anche con gli infusi di frutta, mangia e bevi.

Dopo aver infuso i pezzi frutta, potete mangiarveli così oppure li potete mettere nello yogurt, nel gelato, in una insalata sfiziosa e alternativa, molto cool!

Liberate la fantasia!