Cos’è il tè deteinato?

Cos’è il tè deteinato?

30 Condivisioni

In tanti ci chiedono dei tè deteinati, ma cosa vuol dire? E soprattutto cosa stiamo bevendo?

Il tè deteinato sono foglie di tè che hanno subito un processo che rimuove la maggior parte della teina. Per legge, il tè etichettato come “deteinato” deve contenere meno del 2,5% della sua teina originale.

Qualsiasi tipo di tè può essere deteinato.

Come viene deteinato il tè?

Esistono tre metodi principali per deteinare il tè nel mondo moderno. I metodi ben noti per utilizzare sostanze chimiche tossiche sono stati vietati, ma ciò non significa che questi quattro utilizzati attualmente siano sicuri.

Anidride carbonica

Questo processo è considerato il più sicuro e il più preservante dei sapori del tè. L’anidride carbonica liquida pressurizzata attrae le piccole molecole di teina dalle foglie di tè e lascia dietro di sé le molecole più grandi responsabili del sapore.

Acetato di etile

Le foglie di tè sono immerse in un acetato di etile, una soluzione che si trova naturalmente nelle foglie di tè e in alcuni frutti. Sebbene il processo non sia associato a rischi per la salute, è ben noto che decompone il sapore del tè. Alcuni bevitori di tè affermano che questo metodo può provocare un gusto chimico.

Trattamento dell’acqua

Questo processo è generalmente associato ai chicchi di caffè, ma alcuni produttori di tè hanno iniziato a usarlo sulle loro foglie di tè. L’acqua viene filtrata attraverso un filtro a carbone, che cattura le molecole di teina. L’acqua viene restituita alle foglie di tè, dove assorbono nuovamente i sapori estratti.

Vantaggi del tè deteinato

Se sei uno che perde il sonno profondo a causa della troppa teina, il tè deteinato è qualcosa che vale la pena esaminare. Ti coccoli con i benefici del tè, ma non devi preoccuparti di restare a letto sveglio per ore.

Svantaggi del tè decaffeinato

Se la teina è qualcosa che sei determinato a evitare, il tè deteinato ti causerà comunque problemi. Anche se le foglie di tè contengono al massimo solo il 2,5% della teina originale, sono comunque in grado di irritare e turbare gli ipersensibili.

Sfortunatamente, il processo di deteinizzazione non rimuove solo la teina. L’idea che il tè deteinato sia generalmente meno saporito è del tutto vera. La maggior parte dei metodi sopra elencati influisce sui preziosi sapori e aromi delle foglie di tè, avvolti in altri composti che i solventi portano via durante il processo di deteinizzazione. Sebbene il metodo dell’anidride carbonica conservi più aromi di qualsiasi altro, non è ampiamente praticato.

Come preparare un buon tè deteinato in modo naturale

Noi del Mondo di Eutepia consigliamo di lasciare le foglie del proprio tè preferito in infusione 1 minuto, buttare via il liquido e infondere di nuovo le stesse foglie come da istruzione. Questo è il nostro metodo naturale per deteinare il tè ma lasciare tutto il gusto e il piacere di un tè, bianco, verde, oolong o nero, potete scegliere tutti quelli che preferite.

Leggi anche: Conosci i 6 diversi tipi di tè?

Seguici sulle nostre pagine Facebook e Instagram!