Al momento stai visualizzando Il calicanto: fiore d’inverno

Il calicanto: fiore d’inverno

0 Condivisioni

Il primo fiore dell’anno a sbocciare è il calicanto chiamato anche fiore d’inverno. Profumatissimo, fiorisce prima che spuntino le foglie e ci avvisa che sta per arrivare la primavera.

In Cina il calicanto (Chimonanthus praecox) è conosciuto come La Mei Hua ed è coltivato da più di 1000 anni. Il nome generico Chimonanthus deriva dal greco, che significa ‘fiore d’inverno’, e il nome specifico praecox deriva dal latino che significa precoce.

Quando il chimonanthus praecox fiorisce in inverno, l’arbusto viene impollinato da insetti che sono felici di ricevere qualsiasi cibo nei mesi invernali. Questo lo rende un arbusto importante per le api.

Grazie ai suoi fiori dolcemente profumati, il calicanto è una delle piante più coltivate nella Cina temperata. I fiori sono usati nel pot-pourri e per profumare il lino, proprio come la lavanda. Gli oli essenziali sono utilizzati anche in cosmesi, profumeria e aromaterapia.

I fiori sono usati anche nelle tisane e in molti rimedi popolari cinesi per i disturbi dalla tosse al morbillo.

Il fiore dell’inverno è noto da tempo per la sua fragranza inebriante.

Sebbene la fragranza del tè ai fiori di caliacnto non sia così forte come quella del tè al gelsomino, rimane comunque dopo essere stata preparata più volte. Questo tè aiuta anche ad alleviare la tosse.

Tisana Scirocco

Il Chimonanthus praecox cresce bene in pieno sole con terreno umido e inizia a fiorire verso la fine di dicembre continuando fino a marzo. È deciduo, i fiori sbocciano su steli nudi e compaiono sul legno dell’anno precedente.

Suggerimento: se coltivi il calicanto dai semi o acquisti piante molto giovani, avrai bisogno di molta pazienza per ammirare i fiori per la prima volta. Dopo la semina, di solito ci vogliono dai 5 agli 8 anni prima che l’arbusto maturi e fiorisca per la prima volta.

Come piantare il calicanto in giardino:

  1. Scegli un luogo soleggiato e riparato.
  2. Scava una buca grande almeno il doppio della zolla.
  3. Prepara il terreno: in terreni argillosi soggetti a ristagni idrici, aggiungi il 30% di argilla espansa o sabbia. 
  4. Posiziona la pianta nella buca per la semina. La superficie della zolla dovrebbe essere a livello con la superficie del terreno.
  5. Riempi il resto della buca con una miscela di terriccio e sabbia fino a quando la palla di terriccio non è leggermente coperta di terra. Quindi premi bene il tutto.
  6. Innaffia l’arbusto e assicurati un approvvigionamento idrico continuo durante la stagione di crescita.