You are currently viewing Ritenzione idrica: i benefici delle tisane

Ritenzione idrica: i benefici delle tisane

0 Condivisioni

Il cibo, l’esercizio fisico e uno stile di vita sano aiutano a combattere la ritenzione idrica e anche le tisane possono essere un ottimo alleato in questo processo.

Perché non agire e prepararsi per la spiaggia in anticipo?

Anche se non riesci a sentirne gli effetti giorno per giorno, la ritenzione idrica gioca un ruolo importante nella tua condizione fisica quotidiana. Inoltre, è vista come una delle cause della “buccia d’arancia”, un inestetismo di cui molte donne soffrono.

Gli infusi di erbe possono aiutare le persone che soffrono di ritenzione idrica perché aiutano ad espellere liquidi e rifiuti dal corpo. Possono portare alla diminuzione del gonfiore di stomaco, glutei e gambe.

Molte tisane hanno caratteristiche diuretiche e drenanti. Un’alimentazione corretta, una dieta, una quotidiana attività fisica possono migliorare la circolazione sanguigna e linfatica ma è fondamentale bere molta acqua anche quando non se ne ha voglia, almeno 1,5 litri al giorno.

Anche le tisane che aiutano nel drenaggio possono avere effetti benefici.

Quali sono le migliori tisane drenanti?

Una dieta povera di sodio con molta vitamina C migliora la ritenzione idrica e protegge i capillari. Puoi bere tisane a base di betulla, ciliegio, equiseto, gramigna, ortica e tarassaco. Sono comuni come diuretici naturali e hanno anche flavonoidi e vitamina C.

La vitamina C, nota anche come acido ascorbico, è comunque comune negli alimenti e da alcuni utilizzata come integratore alimentare.

Le tisane sono realizzate attraverso un processo che utilizza radici, foglie, semi e parti di fiori. L’effetto drenante può avere un effetto diuretico. L’acqua e gli estratti utilizzati per preparare gli infusi stimolano la diuresi o l’espulsione dell’urina e con essa alcuni rifiuti.

Quali sono le migliori tisane per la diuresi? 

Equiseto, betulla, anice e ortica possono stimolare la diuresi. Ottimi diuretici sono anche la pilosella e il carciofo con le loro proprietà antinfiammatorie.

Quando è molto caldo tendiamo, chi più chi meno, ad aver gli arti inferiori gonfi, soprattutto piedi e caviglie. E’ normale, il corpo si sta proteggendo per non disidratarsi. E’ quindi opportuno bere ancora di più e magari utilizzare qualche pianta drenante.

Vi propongo tisane e piante facili da utilizzare e da procurarsi:

betulla, pilosella, edera oppure la nostra tisana drenagusto con qualche pezzetto di frutta che la rende più gustosa

* attenzione: drenare d’estate va bene per chi soffre di pressione alta perché aiuta a tenerla bassa, ma non per chi ha già la pressione bassa perché peggiorerebbe la situazione.

Leggi anche: Qual è la tisana perfetta per te?

Seguici sulle nostre pagine Facebook e Instagram!