You are currently viewing Tutto sulla teiera giapponese in ghisa: Tetsubin

Tutto sulla teiera giapponese in ghisa: Tetsubin

0 Condivisioni

Secoli fa, il tetsubin veniva utilizzato esclusivamente per bollire l’acqua. Al giorno d’oggi hanno guadagnato un’immensa popolarità al di fuori del Giappone. Li troviamo in molti ristoranti, caffè e case. Non solo queste teiere in ghisa sono esteticamente gradevoli alla vista, con la loro semplice forma zen; ma sono anche ottime per mantenere caldo il nostro tè.

Che cos’è un tetsubin?

Un tetsubin è una teiera giapponese in ghisa, o più specificamente, un bollitore per il tè.

Tradizionalmente, nella cerimonia del tè giapponese, il chanoyu, un cugino del tetsubin, veniva usato per scaldare l’acqua sul carbone caldo per la preparazione del matcha.

Al giorno d’oggi, possiamo trovare spesso tetsubin nelle case giapponesi per preparare il tè.

Tetsu kyusu o tetsubin?

Sebbene queste parole siano ora spesso usate in modo intercambiabile, un tetsubin non deve essere confuso con un tetsu kyusu. I tetsu kyusu sono usati solo per preparare il tè, ma non per bollire l’acqua. I tetsubin sono usati per far bollire l’acqua, ma non per preparare il tè.

Com‘è un tetsubin?

Sebbene tutti i tetsubin siano realizzati in ghisa, sono disponibili in diversi colori, forme, dimensioni e design diversi.

Può arrivare da 0,5 litri a 5 litri. E mentre il nero è il colore più comune, altre varianti popolari sono il verde, il marrone, il rosso e il blu. Il tutto mantenendo un aspetto abbastanza terroso per la combinazione di colori. Il tetsubin può avere una trama liscia o irregolare, mentre i disegni popolari includono libellule e bambù.

La storia della teiera giapponese in ghisa

Sebbene l’origine esatta del tetsubin sia sconosciuta, iniziò ad apparire per la prima volta nel XVI secolo, con la crescita del sencha. Nel XVIII secolo la maggior parte delle famiglie iniziò a utilizzare un tetsubin per riscaldare l’acqua. Durante il XIX secolo, l’artigianato dei produttori di tetsubin iniziò a crescere. Questi bollitori in ghisa hanno iniziato lentamente a diventare pezzi da collezione con design piuttosto spettacolari!

Durante il 19° secolo, i tetsubin erano un simbolo di status, più che un funzionale oggetto domestico.

Perché usare un tetsubin?

Si ritiene che il materiale ferroso della teiera arricchisca di gusto l’acqua. Questo lo rende perfetto per la preparazione di delicati tè giapponesi. Inoltre, il retrogusto del tè diventa più pronunciato e dolce. Se ti capita di usare un tetsubin, prova l’acqua bollita in esso fianco a fianco con acqua bollita normale. Noti la differenza?

Sebbene possiamo preparare qualsiasi tipo di tè con questa teiera, ci piace particolarmente preparare tè giapponesi. Una delle migliori caratteristiche delle teiere in ghisa è la loro qualità di trattenere il calore. A questo scopo, meglio usare il nostro tetsubin durante i climi più freddi, specialmente quando prepariamo del tè verde tostato.

Leggi anche: Qual è il materiale migliore per la teiera?

Seguici sulle nostre pagine Facebook e Instagram!